Strutture Museali

Appartengono al Sistema Museale di Ateneo (SMA) musei depositari di patrimoni scientifici e storici la caratteristica dei quali è l’intimo legame tra ricerca e didattica. Preziosi strumenti quindi per l’apprendimento e il sapere, e supporto fondamentale e insostituibile per la ricerca scientifica.
Dalla Storia Naturale all’Anatomia Veterinaria, dalla Botanica alla Fisica, la ricchezza dei nostri Musei ha un importante passato, un presente di notevole interesse, un futuro di progetti, approfondimento, arricchimento.

Il sistema museale di Ateneo

Il Sistema Museale d’Ateneo è costituito dall’insieme delle strutture responsabili dell’acquisizione, della conservazione, della gestione, della valorizzazione e della fruizione delle raccolte artistiche, naturalistiche e scientifiche dell’Università.

Il Sistema Museale ha lo scopo di sostenere e promuovere le strutture museali nello svolgimento dei loro compiti istituzionali di didattica, di ricerca e di diffusione della cultura.

Il Sistema Museale come unità di coordinamento si è costituito di recente, mentre numerose fonti storiche testimoniano l’esistenza di singoli musei (indicati come “Gabinetti”) già a partire dalla seconda metà del XVIII secolo.

Commissione Musei

La Commissione Musei è l’organo di indirizzo del SMA, è nominata dal Rettore con Decreto Rettorale e definisce le linee di politica museale da perseguire.

La Commissione è composta da:

  •  il Delegato del Rettore per lo SMA, che la presiede
  •  il Dirigente dell’Area
  •  il Responsabile della struttura di coordinamento del SMA
  •  i Direttori scientifici dei musei del SMA
  •  il Presidente del CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione
  •  il Responsabile della Catalogazione
  •  il Rappresentante per l’Università di Parma di ICOM – International Council of Museums
  •  il segretario verbalizzante