LE NOSTRE COLLEZIONI

Il primo nucleo di collezioni paleontologiche dell’attuale sezione Paleontologica si formò durante la dominazione francese grazie al Prof. Gian Battista Guidotti, già professore di Scienze Naturali. Successivamente durante il regno di Maria Luigia – anche grazie alle donazioni della Duchessa – furono acquisite le più importanti collezioni oggi esposte in parte nel Museo, quali la collezione di pesci fossili dell’Eocene di Bolca e la collezione di vertebrati plio-pleistocenici di Cortesi, e un ingente collezione di molluschi fossili (circa 300 specie) provenienti sempre dal Plio-Pleistocene piacentino.
Le collezioni antiche e recenti conservate in Museo comprendono in prevalenza reperti fossili di invertebrati e vertebrati marini provenienti da aree pedappenniniche del parmense e del piacentino.