Questa piccola collezione, risalente alla seconda metà del XVIII secolo, costituisce il nucleo più antico di tutti i reperti presenti nel Museo di Storia Naturale. Essa è quanto rimane delle più ampie collezioni di Padre J.B. Fourcault, ornitologo della corte dei Borbone, che nel 1766 aveva istituito il Gabinetto di Ornitologia.

In una piccola vetrina sono ospitati 36 esemplari tassidermizzati (35 uccelli e 1 mammifero), preparati con estrema maestria e inseriti mirabilmente in vasi di vetro dalla piccola imboccatura con una tecnica rimasta purtroppo segreta.